HD con memoria Flash per il futuro
Data: Venerdì, 14 maggio @ 22:28:26 CEST
Argomento: Hard Disk & SSD


Microsoft ha recentemente mostrato un progetto per migliorare l'autonomia dei PC portatili, che prevede l'utilizzo di memoria Flash negli Hard Disk da 1,8" e 2,5".

Microsoft ha infatti proposto ai produttori di Hard Disk destinati ai notebook di integrare nei loro prodotti un certo quantitativo di memoria Flash che dovrebbe servire da memoria tampone durante la fase lettura e scrittura dei dati. Questa memoria si affiancherà al tradizionale buffer del disco, composto da memoria molto più veloce ma anche costosa della flash. La memoria flash sarà gestita dal sistema operativo (si prevede l'inserimento della tecnologia nel prossimo sistema oprativo Longhorn) e consentirà di velocizzare gli accessi al disco e ridurre i consumi energetici. Infatti la tecnologia Superfetch di Longhorn permette di una sorta di read-ahead (lettura anticipata) per prevedere i dati che verranno letti dal disco, la memoria flash viene così usata per depositare le informazioni che veranno in futuro richieste dal software in esecuzione, in modo simile a quanto accade con la memoria cache, solo che il tutto dovrà essere ottimizzato per il grossi quantitativi di memoria. Microsoft afferma che dai test effettuati, un quantitativo di 128 MB di flash permetterebbe di accedere effettivamente al disco per la scrittura ogni 11 minuti crica, risparmiando così le batterie e allungando la vita media del drive. L'utilizzo di una memoria non volatile ha inoltre il vantaggio, in caso di blocco del sistema, di poter consentire il recupero delle informazioni ancora non scritte su disco.





Questo Articolo proviene da DemiSoft
http://demisoft.altervista.org/

L'URL per questa storia è:
http://demisoft.altervista.org//modules.php?name=News&file=article&sid=253