I nuovi processori di Intel a 45 nanometri
Data: Luned́, 07 maggio @ 11:27:08 CEST
Argomento: Processori


Intel ha deciso di non adagiarsi sugli allori e per questo punta dritto ai nuovi processori a 45 nanometri.

Nome in codice, Penryn, il core che rimpiazzerà gli attuali Core 2 Duo a 65 nm, utilizzerà una nuova tecnologia per i transistor “high K dielectrics" (strati dielettrici maggiormente isolanti) + “metal gate transistor” (transistor con terminale di "gate" metallizzato), a base di afnio (elemento chimico metallico) che aumenterà le prestazioni e ridurrà i consumi energetici. Un processore dual-core sarà composto da 410 milioni di transistor, mentre un quad-core Penryn conterrà al suo interno 820 milioni di transistor.
Da questo si evince che il quad-core sarà realizzato attraverso l'unione di due dual core. La cache integrata subirà un aumento significativo, passando dai 4 Mbyte dei dual core attuali ai 6 Mbyte dei dual core Penryn. Di conseguenza, i futuri quad core integreranno 12 Mbyte di cache L2. L'integrazione di un così elevato quantitativo di cache L2 permetterà al processore di accedere alle informazioni molto più velocemente, non dovendo ricorrere alla memoria di sistema.
Rispetto a quello dei processori Core 2 Duo prodotti a 65 nanometri, il futuro die dual core presenta dimensioni del 25% più ridotte, grazie ai suoi 107 mm2. Penryn sarà accompagnato non solo dal nuovo processo produttivo, ma anche da alcune tecnologie che ne incrementeranno le prestazioni e ne conterranno la dissipazione energetica:
  • Deep Power Down
  • Questa tecnologia, integrata nelle soluzioni mobile di Penryn, mira a ridurre l'energia dissipata durante gli stati idle, in cui il processore non è sotto carico. Questo permetterà ai notebook di estendere la durata della batteria.
  • Intel Dynamic Acceleration
  • Anch'essa studiata per le soluzioni mobile, questa tecnologia è stata creata per aumentare le prestazioni single thread salvaguardando i consumi. Quando uno dei due core non sarà utilizzato, verranno incrementate le prestazioni del core sotto sforzo, mentre l'altro core verrà assopito fino a renderlo virtualmente inutilizzato e quindi incapace di consumare energia.
  • Prestazioni multimediali superiori
  • Le proposte Penryn includeranno le istruzioni Streaming SIMD Extensions 4 (SSE4), capaci di apportare un maggior supporto e prestazioni in ambito multimediale. La gamma di soluzioni Penryn debutterà in sei famiglie, composte da dual e quad core desktop, dual core mobile e dual e quad core Xeon. Un processore per sistemi high-end server è attualmente in sviluppo.





    Questo Articolo proviene da DemiSoft
    http://demisoft.altervista.org/

    L'URL per questa storia è:
    http://demisoft.altervista.org//modules.php?name=News&file=article&sid=440